Italian

Cosa fare in caso di Terremoto

Per ridurre i danni di un terremoto sono fondamentali la prevenzione e la conoscenza del fenomeno.
In Italia si sono verificati oltre 30.000 eventi sismici di media e forte intensità a partire dall’anno 1.000 d.C. ad oggi, dei quali 200 disastrosi.
È di fondamentale importanza nel caso in cui ci si trovi in una zona colpita da un violento terremoto, tenere dei comportamenti corretti che potrebbero ridurre il rischio di rimanere feriti.

1. Se siete in casa:

- Mantenete la calma.

- Allontanatevi da finestre, vetri, specchi o oggetti pesanti che potrebbero cadervi addosso.

- Non utilizzate fiamme libere.

- Non utilizzate l’ascensore.

- Cercate riparo all’interno di un vano sotto un muro portante o sotto una trave: se rimanete al centro della stanza, infatti, potreste essere feriti dalla caduta di vetri, intonaco o altro materiale. Non sostate sui balconi. Non uscite durante la scossa.

- Non precipitatevi per le scale: dopo una scossa sismica sono la parte più debole di un edificio. Per lo stesso motivo non usate l’ascensore che peraltro potrebbe bloccarsi.

- Alla fine della scossa ricordatevi, prima di uscire di casa, di chiudere gli interruttori generali del gas e della corrente elettrica per evitare di innescare incendi e deflagrazioni.

2. Se siete all’aperto:

- Allontanatevi da edifici, cavi elettrici, ponti, dighe, spiagge, pareti franose.

- Evitate l’uso dell’automobile.

- Non avvicinatevi ad animali visibilmente spaventati.

Da ultimo vi ricordiamo di non bloccare le strade con le auto: lasciatele libere per i mezzi di soccorso