Italian

ECHI DAL GHETTO

l’ebraismo nella musica europea

Canti della tradizione ebraica, musica colta, canzoni: nel programma che Giovanna Dissera Bragadin e Gian Luca Sfriso presentano a Villa Varda si esplorano le varie anime della musica ebraica del ‘900. Entartete Musik, musica degenerata, come fu bollata dal regime nazista: e gli artisti, prima emarginati, poi perseguitati, furono costretti a fuggire per proseguire in esilio la loro attività o, semplicemente, la loro vita. E quanti tra gli israeliti, non poterono fuggire, trovarono la morte nei campi di sterminio. Schuloff, Ulmann, Ilse Weber... La persecuzione non fermò la loro creatività, capace di esprimersi fino all’ultimo, anche nelle situazioni più difficili: come in quella Theresienstadt,  il ghetto dove furono deportati, tra gli altri, Viktor Ulmann e Ilse Weber, prima dell’ultimo, definitivo viaggio verso Auschwitz.

 
Cantinon di Villa Varda
venerdì 2 dicembre 2016 ore 20.30
Giovanna Dissera Bragadin contralto
Gian Luca Sfriso pianoforte